La locanda

Home » La locanda

La Ca’ dal Lauv non è mai stata solo una casa isolata tra boschi e campi. Da quando il mio peregrinare europeo non è più vita da emigrato ma semplicemente viaggi di lavoro, è la mia casa e il mio opificio ma pure un rifugio e un luogo di incontro. E più in giro si parla del nostro aceto più si anima e diventa una vera e propria locanda, seppure riservata agli amici. Si fa presto, però, a diventare amici di fronte un bicchiere di vino friulano e a un cicchetto con l’aceto Ca’ dal Lauv. Così intorno a un focolare friulano ricostruito nell’Appennino modenese e a fianco di un’acetaia con le botti, si alternano chiacchierate sulla Ferrari o la Maserati con personaggi che hanno contribuito alla loro gloria o i ricordi di una vita in giro per l’Europa a fare stufe magiche con le maioliche di Sassuolo.

Già, le stufe con il marchio Bozziker (tuttora leader qualitativo in Italia) tanto magiche che il loro calore ha fatto nascere amicizie che si rinnovano intorno a questo focolare magari assaggiando l’aceto e parlandone un po’ in italiano, un po’ in tedesco, un po’ in inglese… E bevendo Tocai o Verduzzo perché, non dimentichiamolo, io sono di ceppo veneto-friulano.

Comments & Responses

Comments are closed.