La Ca’ dal Lauv, ovvero la casa del lupo, domina la valle del Secchia da parecchi anni ormai. La sua storia è antica ed è proprio il signor Corrado, il precedente proprietario, ad illuminarci sul tesoro celato all’interno: delle vecchie botti usate per produrre aceto di frutta.

I residenti, facendo di necessità virtù, raccoglievano dal bosco tutto ciò che questo aveva da offrire: fichi, more, prugne, amarene e sopratutto ciliegie selvatiche.

Il sig. Corrado ci raccontò la sua storia, la storia della sua famiglia e della casa; di come proprio in famiglia piacesse un aceto con sentore di ciliegia. Abbiamo fatto tesoro di ogni singola parola e a lui è dedicata la produzione del nostro aceto più pregiato, invecchiato 80 anni e proveniente proprio dalle vecchie botti usate dalla sua famiglia.