Casa Veronelli: la Recensione


Faccio assaggi di cose buone buonissime.
Cibi diversi per natura, tipologia, metodo di produzione, provenienza. Tutti espressione di un’individualità che è rivendicazione prioritaria di chi li pensa e realizza. Individualità, da un lato risposta sempre più risoluta ai tentativi (ancora) pressanti della standardizzazione, dall’altro mezzo efficace (il più efficace) di protezione dai plagi, dalle illusorie imitazioni. Là dove sono protagonisti la terra e l’onestà non c’è spazio nè per le invenzioni nè per l’inganno.

                                                                  (Gian Arturo Rota)

 

Il nome vero è Condimento, di fatto un aceto, a suo modo “balsamico”, a base di aceto di ciliegie. Le mitiche ciliegie, di Vignola (mica scherza il produttore). Colore ambrato vivo, profumo tenue, minerale, sapore agrodolce, buone acidità naturale e personalità, discreta densità. L’ho provato sul pesce (crostacei), carni bianche, misticanze e frittate con verdure (con le ultime due tipologie forse il miglior “incontro”).

Veronelli.com

Tag:, , , ,

Comments & Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.